il Contesto

Bresso è un Comune di antichissime origini, infatti è a partire dal IV secolo a.C. che si hanno notizie dei primi insediamenti, sotto forma di un piccolo gruppo di casupole poste in un luogo sopraelevato e circondato da una fertile campagna, bagnata dal fiume Seveso.

Nel corso dei secoli, dal Cristianesimo all’età dei Comuni, fino al Medio Evo con i Visconti e gli Sforza, durante la dominazione spagnola e quella austriaca, fino al Regno d’Italia e al XX secolo, Bresso ha mantenuto una sua precisa identità, che si è andata consolidando nel primo dopoguerra, con la ripresa economica e la nascita dell’industria italiana, trasformandosi in uno dei comuni più produttivi dell’area milanese.

Questo sviluppo ha portato alla costruzione di servizi pubblici come scuole, servizi socio-sanitari, chiese, trasporti e strutture per la sicurezza, che ancora oggi fanno di Bresso una comunità con elevati livelli di vivibilità e un grande equilibrio fra contesto urbano ed aree a verde, grazie ad una programmazione urbanistica avveduta e l’importante presenza del Parco Nord, che è una risorsa preziosa e unica nel suo genere.

La chiesa dei Santi Nazaro e Celso, in Via Roma, 1

Ex Ghiacciaia in Piazza Cavour, all’angolo fra la via Roma e la via Giulio Centurelli

La palazzina liberty in via Centurelli 48, sede della biblioteca comunale Artemisia, polo di numerose iniziative culturali sul territorio

La settecentesca Villa Patellani Rivolta, che da’ il nome anche al bellissimo parco circostante

Il giardino interno

Decorazioni della recinzione di Villa Rivolta, all’interno del parco pubblico

La statua della Madonna Immacolata, nell’omonima piazza

Il momumento alla Memoria e alla Resistenza, in Via Milano

Chiedi informazioni

Usa questo form per contattare i nostri competenti professionisti.
Potrai chiedere informazioni senza impegno o fissare un appuntamento per visionare nel dettaglio le nostre proposte.

Consenso trattamento dati

1 + 7 =

Privacy Policy
Cookie Policy